CONSUMO DI QUALITA’ 2.0

Immagine c

MODULO D’ISCRIZIONE ONLINE PER IL PROGETTO CONSUMO DI QUALITA’ PER I PROFESSIONISTI (TERMINATA LA REGISTRAZIONE RICEVERETE SULLA VOSTRA EMAIL LA VETROFANIA)

SCARICA L’APPLICAZIONE PER ANDROID
download (1)

Il progetto Consumo di Qualità nasce il 2008 con l’intento di tutelare i consumatori che usufruiscono di beni oltre che servizi nel campo alimentare. Il progetto parte dal presupposto che l’unico modo per responsabilizzare gli imprenditori nei confronti dei diritti dei consumatori passa attraverso il marchio di qualità volontario. L’elemento della volontarietà si determina fondamentale nell’auto responsabilizzazioni degli imprenditori proprio perché spontaneamente decidono di aderire alle regole del disciplinare di qualità, questo crea una spirale virtuosa che porta ad una sinergia tra aspettative dei consumatori ed interesse degli imprenditori al miglioramento. Il progetto vede subito una larga adesione dei ristoratori di tutta la Puglia, con oltre 100 imprenditori del campo gastronomico che vedono positivamente il progetto consumo di qualità, aderendo allo stesso, ma soprattutto sposando i principi della tutela dei consumatori ma anche ottenendo con una visibilità fornita attraverso il sito web dedicato, precedendo molti siti web che nasceranno successivamente sulla falsa riga del progetto consumo di qualità. Il successo del marchio di qualità non si fa attendere creando una grossa attenzione della stampa, anche grazie alle partecipazioni di spicco di chef di fama internazionale che sposano pienamente la tutela dei consumatori. Ulteriore evoluzione ed affermazione del progetto avviene nel 2011/2012 quando con una procedura molto complessa viene registrato il marchio “antichi sapori delle puglie” presso UAMI Ufficio Europeo per l’Armonizzazione del Mercato Interno estendendo la protezione legale del marchio in tutti gli stati europei ponendo l’associazione ADC tra le prime ad affermare una marchio che tutela le aspettative di tutti i consumatori. Ma ulteriore valore legale, oltre che sostanziale, viene fornito al marchio quando il Ministero dello Sviluppo Economico registra lo stesso nella banca dati dei marchi di qualità italiani fornendo una ulteriore forza all’azione programmatica del progetto consumo di qualità. Il progetto Consumo di Qualità con la sua carica positiva tutela le aspettative e i bisogni del consumatore/turista, attraverso il costante controllo degli standard di qualità e lo stimolo degli imprenditori al miglioramento continuo, sulla base di questi presupposti il progetto si evolve ulteriormente con la start up del progetto Consumo di Qualità. Partiamo dal presupposto che prima di acquistare un bene o un servizio il 60% degli utenti online consulta i commenti depositati in Rete da coloro che hanno già provato l’oggetto/servizio del loro desiderio. Stando invece ai dati che emergono dal Global Web Index 2013 circa il 60% dei consumatori a livello mondiale avrebbe commentato un prodotto su Internet una volta comperato. E l’89% si sarebbe detto soddisfatto. Ma non tutte le recensioni 2.0 appaiono affidabili. Il rischio che i contenuti presenti sul web siano stati alterati dai venditori al fine di fare colpo sulla domanda è dietro l’angolo, al fine di risolvere il problema dei falsi apprezzamenti, ADC ha deciso di puntare sulla start up CONSUMO DI QUALITA’ , una piattaforma concepita per offrire un servizio di gestione dei commenti dei consumatori, certificandone l’autenticità, in modo da aumentare la fiducia nei feedback.
Come viene determinata l’autenticità di una recensione? Il Sistema C di Q CONSUMO DI QUALITA’ non raccoglie i commenti liberi dei naviganti, ma grazie a un sistema tecnologico assicura che le recensioni provengano esclusivamente da coloro che hanno effettivamente testato il bene o il servizio in discussione perché certifica la presenza oppure la detenzione del prodotto recensito con un rivoluzionario sistema tecnologico basato sui codici QR code. L’evoluzione del progetto Consumo di Qualità vedrà il potenziamento del sito web, già presente online, con l’aggiornamento alla nuova statup, con l’ulteriore ampliamento alle nuove realtà imprenditoriali gastronomiche che verranno informate dell’evoluzione. Il progetto verrà fatto conoscere attraverso un workshop dedicato, dove si esporranno le potenzialità della start up, per poi coinvolgere il mondo imprenditoriale che vorrà aprirsi alla sperimentazione di questo rivoluzionario sistema per tutelare le aspettative dei consumatori che migliorerà ulteriormente il già affermato marchio di qualità “antichi sapori delle puglie”. L’unione del marchio di qualità con la start up permetterà una concreta evoluzione del progetto CONSUMO DI QUALITA’ nell’interesse esclusivo dei consumatori ma con sicura ricaduta positiva anche nel mondo imprenditoriale di qualità dove la Puglia la fa da padrona.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...