REGOLE

MARCHIO DI QUALITA’ “Antichi Sapori ”

Marchio di qualità inserito nell’elenco detenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico, ai sensi del Decreto Legislativo 59/2010, art. 81.”

marchio di qualità registrato presso il MISE

Art. 1 Finalità
1. Il presente disciplinare regola la Rete “Antichi Sapori”
2. La rete ha lo scopo di promuovere e valorizzare la qualità gastronomica locale, nel rispetto della tipicità regionale e della stagionalità delle produzioni, valorizzando la ristorazione e produzioni di qualità con una grossa attenzione verso il rapporto qualità prezzo e la trasparenza nei rapporti con i clienti-consumatori.

Art. 2 Requisiti e caratteri generali
1. Possono aderire alla rete i pubblici esercizi in possesso dei requisiti indicati nell’Allegato A) che contiene i criteri minimi di qualificazione per l’accesso alla Rete;
I pubblici esercizi aderenti alla Rete sono identificati dal marchio di cui all’Allegato B) ed utilizzano, senza modifiche, facoltativamente come copertina del menù Antichi Sapori, la copertina di cui all’Allegato C); [allegati B C sono disponibili su www.antichisapori.wordpress.com ]
2. La durata dell’adesione alla rete è annuale con scadenza al 31 dicembre di ciascun anno. Alla scadenza l’adesione si rinnova per l’annualità successiva, se l’aderente non abbia dato disdetta scritta a mezzo e-mail reteantichisapori@gmail.com, fatti salvi i casi di decadenza per perdita dei requisiti, revoca a cura del Coordinamento Regionale della Rete o per estinzione del Coordinamento Regionale della Rete.

Art. 3 – Obblighi generali degli aderenti
Gli aderenti alla Rete hanno l’obbligo:
di rispettare i requisiti ed i criteri minimi di qualificazione indicati all’Allegato A);
di accettare visite e controlli del coordinamento Regionale della Rete.

Art. 4 Coordinamento regionale
1.Il  Coordinamento Regionale della Rete  viene costituito da 5 componenti nominati tutti dal presidente p.t. dell`associazione adc  tra questi 3 sono reperiti tra gli associati/consumatori mentre per i 2 componenti esperti vengono scelti tra i soggetti con specifiche qualifiche nel campo della ristorazione/alimentazione.  Il Coordinamento Regionale della Rete svolge le attività di indirizzo, supervisione, verifica e monitoraggio sulle attività della Rete. Il Coordinamento Regionale della Rete può essere integrato con le rappresentanze di altri soggetti interessati e debitamente autorizzati in forma scritta da ADC.

Art. 5 Revoca dell’adesione alla Rete
Il Comitato di Coordinamento può disporre la revoca dell’adesione alla rete ” Antichi Sapori” nei confronti di quelle aziende che siano incorse in violazioni delle disposizioni previste dal presente Disciplinare dandone avviso tramite il sito dedicato previo avviso del soggetto interessato.
Quando, per qualunque motivo, il rapporto di adesione alla rete” Antichi Sapori”  venga a cessare, l’azienda è tenuta a rimuovere immediatamente dalla esposizione al pubblico il marchio di Antichi Sapori. Il marchio “Antichi Sapori” viene tutelato dal protocollo legale.

Allegato A

Disciplinare, requisiti e criteri minimi di qualificazione per l’ammissione alla rete

1-Il pubblico esercizio deve operare nel territorio nazionale;

2-Il gestore dell’esercizio non deve essere intercorso in reati di frode alimentare e contro la sicurezza alimentare;

3-Offrire, facoltativamente, un menù di degustazione con minimo tre portate, incluso acqua, che potranno essere ripartite in antipasto, primo piatto, secondo piatto oppure primo piatto, secondo piatto, dolce, relativo alla tradizione gastronomica locale e realizzato con prevalenza di prodotti tipici e tradizionali locali e preferendo prodotti garantiti (Dop-Igp-sgt e biologici). Il menù dovrà avere il prezzo massimo indicato dal Coordinamento Regionale della Rete e includere iva, coperto e servizio nella massima trasparenza per il consumatore. Il menù ” Antichi Sapori” deve essere presentato al cliente consumatore unitamente al menù ordinario;

4-Il menù ” Antichi Sapori” sarà variato secondo la stagionalità dei prodotti;

5-Il menù ” Antichi Sapori” dovrà preferire produzioni agro alimentari del territorio (km0);

6-Collaborare, compatibilmente alle proprie possibilità organizzative, ad azioni informative e di divulgazione sulla qualità e sicurezza alimentare;

7-Collocare, all’ingresso della struttura adeguata segnaletica con il marchio di Antichi Sapori  in modo ben visibile all’esterno, come allegato B (esempio: sulla vetrina d’ingresso);

asmALLEGATO B – C

ISCRIZIONE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...